Vola la Meta Catania Bricocity e non si ferma. Cinquina di vittorie e record

INARRESTABILE META CATANIA BRICOCITY, BATTE CIVITELLA ED E’ RECORD IN A DI STAGIONE CON 5 VITTORIE CONSECUTIVE.

Gara tirata ma gli uomini di Samperi vincono 4-2. Ancora a segno Musumeci, decimo sigillo, e super gol di Tres a chiudere i giochi.

Partiamo dal record di stagione toccato da una neo promossa come la Meta Catania Bricocity che battendo Civitella mette dentro il quinto successo consecutivo come nessuno mai in campionato. Poi andiamo alla battaglia del PalaCatania per una gara tirata ma voluta e vinta con merito alla fine dagli uomini di Samperi.

Un primo tempo di intensità ma anche di tanto spreco sotto porta. Zona Meta Catania che si innescava però solo dopo il tiro di Jelavic che veniva toccato in maniera decisiva da Espindola per il classico autogol che portava in vantaggio Civitella. Perez si esaltava sotto l’incrocio prima del solito colpo, il colpo del capitano. Carmelo Musumeci come al solito ispiratissimo continua il suo magic moment mettendo dentro il gol del pareggio, decimo stagionale, che lo incorona ancora miglior cannoniere italiano. Solo l’inizio dell’avventura verso la vittoria della Meta Catania: il cost to cost di Tres materializzava scompiglio ma il suo tiro cross trovava il piattone di Espindola per il vantaggio etneo. Gli etnei dominavano e soprattutto creavano i pressuposti per triplicare ma Constantino, Tres, Ernani ed Espindola sprecavano malamente.

Ad inizio ripresa subito lo squillo della Meta Catania con Constantino che sradicava il pallone e partiva in contropiede battendo dopo appena quaranta secondi il portiere di Civitella per il 3-1. Colpo che stordiva gli avversari che rimanevano anche con l’uomo in meno. Sfruttava male la superiorità numerica la Meta Catania che non riusciva a sfondare e consegnava speranza a Civitella. Gambe pesanti a dieci dalla fine e Civitella ringraziava l’autogol di Espindola che riapriva la gara.

La Meta Catania però non mollava e chiudeva bene gli spazi dinanzi alla ricerca del pari di Civitella che schierava il portiere di movimento. Durante lo sforzo avversario, l’affondo di Tres e la sventola pazzesca che piegava le mani al portiere avversario per il 4-2 a tre minuti dalla fine.

Gli ultimi centoottanta secondi erano solo mera accademia, con una difesa solida, il rosso a Jelavic che chiudeva ogni speranza di rimonta.

I titoli di coda sono solo applausi per il pubblico del PalaCatania verso una straordinaria Meta Catania Bricocity che porta il suo sedicesimo punto in classifica consegnando grande distanza con le concorrenti per la salvezza. Un record, quello delle cinque vittorie consecutive, che consolida i rossazzurri come vera e grande rivelazione di questo campionato di Serie A.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

ALTRI ARTICOLI