Su Pescara si abbatte lo Tzunami Meta Catania Bricocity. Vittoria roboante

Una grande risposta di solidità e forza da parte della Meta Catania Bricocity. Prima vittoria esterna per i ragazzi di Samperi e terza vittoria in campionato che riscatta la battuta d’arresto casalinga di una settimana orsono. Una risposta che attendeva tutto l’ambiente rossazzurro, una risposta di grande solidità da parte del gruppo etneo. Altro dato importante le reti di Cesaroni e Bordignon che hanno sbloccato la loro atrofia sotto porta.

ONDA ANOMALA META CATANIA – Veemente, intensa e devastante l’avvio della Meta Catania Bricocity. Con un super Cesaroni che prima sfruttava l’ottima giocata di Salas depositando in porta il primo vantaggio e poi sgusciava via sull’esterno e depositava il raddoppio nel giro di pochi secondi. Capiva poco Pescara dopo l’occasione iniziale sventata da Perez. Tre minuti devastanti dei rossazzurri che mettevano subito un sigillo sulla gara costringendo subito al timeout il coach pescarese. Meta Catania Bricocity però non si fermava, pressava e segnava ancora stavolta su palla inattiva col primo centro in maglia rossazzurra per Andrei Bordignon diagonale chirurgico sul palo sinistro di Mazzocchetti. Ingordo ancora Bordignon un minuto dopo con un’altra bordata che bucava la porta biancoazzurra consegnando il poker alla formazione di Samperi. Colormax Pescara in balia di Musumeci e compagni e al festival del gol del primo tempo partecipava anche Dalcin piazzando la quinta rete e quinto centro in campionato per il brasiliano. Pescara provava il portiere di movimento, ma ai rossazzurri riusciva tutto facile oggi e Cesaroni intuiva e con un colpo da biliardo con porta sguarnita depositava la tripletta personale e il sesto gol.

NELLA RIPRESA STESSA MUSICA ROSSAZZURRA – Il secondo tempo è solo stimolo di applicazione e concentrazione per non perdere la dimensione con la partita dato il parziale praticamente chiuso. Dopo pochi secondi Cesaroni pescava il suo quarto gol personale portando sull’0-8 il puntegio. Perez timbrava il cartellino con alcuni interventi che vedevano attento il portiere brasiliano. La gloria sotto porta portava il nome anche di Italo Rossetti per lo 0-9 prima della girandola di cambi per Samperi. L’allenatore della Meta Catania con il risultato in tasca consegnava fiducia e minuti importanti a Dovara tra i pali, Silvestri e il baby Tomarchio. Prima della chiusura della partita il gol della bandiera dei padroni di casa con Ferreira. Rossazzurri che a nove minuti dalla fine approfittavano del libero per il sesto fallo degli abbruzzesi: Musumeci dalla lunetta non sbagliava entrando anche lui nel tabellino della gara, 1-10. Accademia finale con le reti dei pescaresi con Misael e gestione della straordinaria partita per la Meta Catania Bricocity.

9 punti, gran balzo in classifica per la Meta Catania Bricocity, ma soprattutto gioco, applicazione ed intensità ritrovate per tentare di aumentare sempre di più l’autostima di questo gruppo e la voglia di stupire di questa squadra che può recitare un ruolo da protagonista in questa difficile e complicata Serie A.

Rispondi