Tu chiamale se vuoi, Emozioni…

Primo posto, anche se provvisorio, terza vittoria consecutiva, 22 punti in 10 gare, sesto risultato utile consecutivo e PalaCatania catino inespugnabile. La Meta Catania Bricocity non si ferma e vola in classifica battendo un’ostica Cybertel Aniene. Gara dura complicata resa in salita dal gol lampo di Villalva. Intensa però la squadra di Samperi, sapiente nell’attutire il colpo e ripartire trascinata stavolta da un Rubio sontuoso e da un instancabile Caamaño. L’uno-due rimonta portava la firma di Rubio e Cesaroni mentre la terza rete era il solito sigillo del capitano Musumeci al settimo gol personale. Aniene non mollava e allora saliva in cattedra Perez parando un rigore a Sanna. Sul 3-2 nella ripresa l’improvviso ancora colpo di Villalva, ma ancora una volta la reazione nella potenza devastante di Italo Rossetti, le scorribande di Salas e Dalcin e dall’essere stoccatore di Cesaroni. In tre minuti Rossetti, Rubio e due volte Cesaroni toglievano osdigeno ad Aniene che incassava reti spezza gambe.

Una vittoria esaltante, intensa, in un martedì anomalo, ma tremendamente bello. Bella come quella classifica e quel primo posto, anche se provvisorio, che fa sognare e che chiama emozioni.

Rispondi